fbpx

Non è sempre scontato che se aumenti l’utile hai un rating migliore!

Non è sempre scontato che se aumenti l’utile hai un rating migliore. Ecco un esempio. Guarda il video :

 

 

Un imprenditore mi ha chiesto di analizzare la sua impresa, perché voleva sapere come mai che nel 2016 aveva avuto più utile, diminuendo il fatturato e mantenendo le solite spese fisse dell’anno precedente L’utile netto è infatti aumentato del 8,5% nei confronti dell’anno precedente.

 

L’azienda negli anni 2014 e 2015 ,utilizzando la scala tipo S. & P, aveva un punteggio di scoring sul bilancio, uguale ad “A ” cioè alta affidabilità creditizia . La valutazione invece è peggiorata nel 2016, infatti ha ottenuto “BBB+” rimanendo comunque in buona affidabilità creditizia rischio medio .

Il ROS, l’indice sulla redditività delle vendite calcolato sul reddito operativo cioè escludendo la gestione finanziaria e quella straordinaria rapportato ai ricavi netti , è passato dal 10,3% al 5,9% .

Il problema è che l’azienda ha ottenuto un utile netto superiore, non grazie alla gestione caratteristica, ma grazie a quella straordinaria.

Questo ha creato anche una lieve maggiorazione dei debiti a breve termine nei confronti dell’anno precedente.

A questo punto l’imprenditore al quale sino poco tempo fa bastava sapere se guadagnava oppure no, da ora in poi vorrà sempre sapere qual è il rating della sua azienda, e nel caso di miglioramenti o peggioramenti, vorrà andarci sino in fondo e vederci chiaro.

 

Per rimanere aggiornato con questo blog iscriviti ai Feed RSS

E tu cosa ne pensi ? Lascia il tuo commento.

 

============================================================================================

Ti è interessato questo articolo?

 

 
Ricevi i continui aggiornamenti sulla gestione aziendale  Iscrivendoti gratuitamente alla nostra Newsletter

Iscriviti subito e ricevi un  Omaggio

 

 
 
Ogni e-mail di aggiornamento conterrà un link da cui potrai cancellarti con un solo click.(Vedi le condizioni sulla Privacy )
Consenso al trattamento dei dati personali e sensibili ai sensi del T.U. Privacy (D.Lgs. 196/03).
 

 

============================================================================================

Clicca qui per entrare nella pagina Facebook

Patrizio Gatti

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Clicca qui per avvertirmi di successivi commenti tramite e-mail. You can also subscribe without commenting.

Comments links could be nofollow free.