fbpx

Grazie a Brignano con due Risate caliamoci “nell’Arroganza del Sistema bancario ” !!!

Fare generalizzazioni non va mai bene , ma se andiamo a vedere,  quanti  sono i casi  di piccoli imprenditori e professionisti rovinati dalle Banche ?

In quanti sono stati trattati come “pezzenti e inaffidabili “ dal Sistema Bancario solo perchè hanno subito gli effetti negativi della crisi ?

 

 

Dovrebbero in molti casi, pur facendo il loro lavoro,  avere più rispetto per le persone  alle quali le cose sono andate male o se queste persone non hanno il portafoglio pieno.

Da sempre una buona parte di loro si sentono protetti dal Grande Sistema Bancario .

Quindi se sei un “Piccolo “ e non hai nessun “Grande” che ti protegge,  spesso Ti tocca subire l’arroganza del Sistema , soprattutto se sei indebitato .

Ma non voglio entrare troppo nel merito con questo post , voglio anzi proporti un video che dà l’idea di cosa vorrei dire .

Ecco perciò un video simpaticissimo del bravo Enrico Brignano pubblicato il 30 marzo 2015, quindi lontano mesi dall’approvazione del decreto Salvabanche e dall’approvazione del Bail In , che facendoci ridere, ci mette di fronte una triste realtà .

 

 

 

E tu cosa ne pensi ? Lascia il tuo commento !!!

 

============================================================================================

Ti è interessato questo articolo?

 

 
Ricevi i continui aggiornamenti sulla gestione aziendale Iscrivendoti gratuitamente alla nostra Newsletter

Iscriviti subito e ricevi un Omaggio

 

 
 
Ogni e-mail di aggiornamento conterrà un link da cui potrai cancellarti con un solo click.(Vedi le condizioni sulla Privacy )
Consenso al trattamento dei dati personali e sensibili ai sensi del T.U. Privacy (D.Lgs. 196/03).
 

 

============================================================================================ Clicca su “mi piace per entrare nella pagina Facebook :”Controllo di Gestione Turbo”

Diventa Fan su Facebook alla ns. pagina “Mondo d’impresa “

Patrizio Gatti

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Clicca qui per avvertirmi di successivi commenti tramite e-mail. You can also subscribe without commenting.

Comments links could be nofollow free.