fbpx

Aziende e Stretta creditizia-Il 2009 anno difficile !!!

Mi ricollego ad alcune notizie uscite tra il 4 e 5 marzo su  www.ansa.it per riprendere alcuni concetti che sono stati già affrontati su questo blog in relazione alla contrazione del credito (credit crunch)  e sulla diminuzione dei tassi e sui Tremonti Bond

restrizione-credito-bancario-finanziamenti

  • ANSA) – ROMA, 5 MAR – ‘Il 2009 sara’ un anno ancora piu’ difficile del 2008′.

Cosi’ il ministro Tremonti che ha sottolineato ‘sappiamo di essere in terra incognita’. ‘Il rischio che dobbiamo gestire e’ il rischio dei rischi, la stretta creditizia, in cui tutto si avvita, stritola le imprese, il lavoro e di ritorno le banche stesse’.

Il ministro sottolinea che non e’ accettabile dire che i bond costano troppo e sul ritardo con cui sono stati emessi questi strumenti Tremonti ha detto: ‘chiedete a Bruxelles’.

  • ANSA) – ROMA, 5 MAR – Ancora in flessione l’Euribor a tre mesi,

il tasso che le banche applicano fra loro per i prestiti trimestrali. Oggi e’ sceso dall’1,78% all’1,76%, aggiornando ancora una volta il minimo storico

Chiudo questo post citando  Emma Marcegaglia, Presidente di Confindustria

(ANSA) – UDINE, 4 MAR – ”  ‘l’immobilismo e’ la soluzione peggiore’, ‘il Governo deve prendere decisioni chiare’.Bisogna sostenere – spiega – l’economia e le imprese, cosi’ come stanno facendo gli altri Paesi. ‘Nei rapporti banche-imprese, serve il mediatore del credito‘, ha indicato. Per uscire dalla crisi -sostiene Marcegaglia- serve ‘finanziare anche le piccole opere che potrebbero essere cantierate subito’ e ‘bisogna intervenire sugli ammortizzatori sociali’.

Bene dopo che ho riproposto tre notizie importanti , ti invito a farmi un tuo commento , fammi sapere cosa ne pensi .

Ah dimenticavo !!!

Il CREDIT CRUNCH è un tema che mi tocca molto poichè molte PICCOLE  imprese che ora più che mai hanno bisogno di un sostegno finanziario si trovano la strada SBARRATA  con tutte le conseguenze che ne conseguono sia per l’imprenditore che per i suoi dipendenti.

Comunque  pensando sempre in positivo si risalira’ e si uscira’ tutti sicuramente da questa “CRISI “.

Per ricevere le nostre  novità e gli aggiornamenti  iscriviti alla ns. newsletter

Per rimanere aggiornato con questo blog iscriviti ai Feed RSS

Patrizio Gatti

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Clicca qui per avvertirmi di successivi commenti tramite e-mail. You can also subscribe without commenting.

Comments links could be nofollow free.